Le testimonianze

Possibili effetti dell'amalgama e dei denti del giudizio mal posizionati. 

Mi chiamo Patrizia e ho 52 anni, non amo particolarmente fare sport, ma camminare mi è sempre piaciuto molto. Negli ultimi 6 anni però ho dovuto abbandonare questo hobby a causa di una forte tallonite che ho provato a curare in diversi modi: tecar, magneto terapia, onde d’urto, impacchi a base di erbe, ghiaccio alternato ad impacchi caldi, straching, talloniera in gel e silicone, ma purtroppo dopo una camminata di mezz’ora il dolore si riacutizzava subito. Feci anche una risonanza al piede, pensando si trattasse dello sperone calcaneare, ma l’esito fu negativo e quindi la causa di questa infiammazione rimase un mistero. Ho anche provato diversi tipi di calzature con scarsi risultati.

Oltre a ciò nell’ultimo anno mi era comparsa una chiazza sul palmo della mano che si squamava in continuazione, dopo varie visite dermatologiche nelle quali mi diagnosticarono dapprima una dermatite che dopo mesi di cura non migliorò nulla, poi una psoriasi che sembrava migliorare durante la cura, ma appena smettevo tornava tutto come prima. In seguito su consiglio medico feci anche un tampone dal quale non emerse assolutamente nulla. Nel frattempo la chiazza si era allagata e la pelle era diventata talmente sensibile che l’utilizzo di detergenti o acqua calda mi procurava dolore.

Finalmente durante l’ennesima visita specialistica da cui non emerse alcuna patologia, fui indirizzata dal Dottor Avesani. Dapprima andai a visitare il suo sito internet e rabbrividii leggendo la documentazione riguardante le esalazioni che le otturazioni in amalgama rilasciano anche solo lavandosi i denti e le numerose problematiche che possono causare. Presi appuntamento per una visita presso lo studio. Per prima cosa mi consigliarono di sostituire tutte le otturazioni in amalgama. In pochi mesi sostituii tutte le otturazioni e senza fare altro la mia dermatite scomparve da sola subito dopo. Non mi sembrava vero!!!! Inoltre avevo un dente del giudizio completamente occluso che il Dr. Avesani mi consigliò di estrarre al più presto anche in virtù del fatto che poteva essere la causa della mia tallonite. Io sorrisi incredula e poi pensai che con tutto quello che avevo provato non mi costava nulla fare anche quest’ultimo tentativo. Tolsi il dente e dopo una decina di giorni mi accorsi che il dolore al piede era notevolmente diminuito, provai ad andare a camminare per essere certa che non si trattasse di un semplice condizionamento e quando tornai a casa ebbi la certezza che davvero stavo meglio!

Patrizia Mantova

 

Sindrome da stanchezza cronica e regime alimentare

Mi chiamo Raffaella, ho 46 anni.

Nel 2013 ho scoperto di avere infezioni alla mandibola causate dalla non corretta estrazione dei denti del giudizio e a denti devitalizzati da molti anni. Volendo controllare la situazione e continuare la bonifica scopro, tramite un amico blogger che si occupa di medicina alternativa, lo studio del dottor Avesani e fisso un appuntamento nell'aprile del 2015. 

 

Compilare il questionario di 15 pagine per la prima visita è stato davvero difficile. E doloroso. Ho dovuto riscrivere ancora una volta la mia triste storia clinica, nella certezza interiore che sarebbe stato un buco nell'acqua. L'ennesimo.

Asportazione di adenoidi, tonsille e appendice nell'infanzia; disturbi al sistema nervoso  a partire dall'adolescenza ( anoressia "nervosa", bulimia, depressione, ansia, attacchi di panico) per arrivare a stanchezza cronica, dolori articolari ( soprattutto alle ginocchia e all'anca destra) mal di testa, sinusite. Ero disperata. 

 

E'stata la seduta dal dentista più strana della mia vita. Il dottor Avesani non ha neppure guardato i miei denti, ha verificato le condizioni del mio sistema immunitario e mi ha proposto la dieta del dottor Mozzi, da seguire per tre mesi. Sono di gruppo A negativo.

Abbandonare cereali e formaggi per me che abito in val Taleggio era davvero improponibile, ma mi sono resa conto di non avere molta scelta ed ho provato. Dopo pochi giorni l'ansia che faceva da sottofondo alla mia vita era già diminuita e le forze fisiche erano aumentate al punto da essere in grado di carteggiare e ridipingere il cancello di casa che attendeva da anni.

Ed era solo l'inizio. 

In otto mesi ho perso 13 kg, i dolori ad anca e ginocchia sono scomparsi, la sinusite sta guarendo, grazie alla terapia omeopatica prescritta dal dottor Avesani, ed alzarmi al mattino ora è facile e riesco a far fronte agli impegni quotidiani senza difficoltà.

La lezione più grande imparata dal dottor Mozzi è che la psiche non esiste! Esiste il sistema nervoso che deve essere nutrito nel modo corretto per funzionare bene.

 

Ringrazio Dio ogni giorno per aver incontrato due medici come il dottor Avesani e il dottor Mozzi.

 

Raffaella Rinaldi- Bergamo

 

Denti devitalizzati Disbiosi intestinale e Endometriosi

 

Nel dicembre 2010 la mia strada si incrocia casualmente con quella del dott. Federico Avesani consulente di  uno studio medico che non è il suo, per una visita che non è di certo ai denti e invece proprio grazie a lui da lì a dieci minuti mi trovo a sperimentare un’esperienza che cambierà radicalmente il mio futuro. La visita è con uno specialista Omotossicologo di Roma che si avvale di un macchinario tipo Vega Test. Questo macchinario legge le caratteristiche bioelettriche dell'organismo e  la loro variazione  quando l’organismo entra in contatto, anche indiretto, con delle sostanze che hanno un effetto benefico o dannoso sull’organismo.

 Lo specialista mi dice che qualcosa non va in bocca, che rileva un problema….subito non capisco a cosa si riferisca, ma Federico che assiste alla visita perché studia l’uso di questo particolare macchinario, mi fa una timida  proposta che mi cambia la vita: una semplice anestesia (appena testatami dallo specialista) ad un molare devitalizzato molti anni prima e boom!in 5 minuti mi passa il dolore alle ovaie e alla schiena che da sempre mi attanagliano durante l’ovulazione a causa dell’endometriosi. Mi viene spiegato solo dopo aver assistito alla scomparsa dei dolori, per non influenzare il mio giudizio, che possono esserci dei collegamento tra denti e patologie in altre zone del corpo e che  queste possono essere evidenziate con una semplice anestesia.

Dopo anni di pillola, antidolorifici, corse in ospedale, due laparoscopie importanti nel giro di 5 mesi, la prospettiva di una menopausa precoce artificiale, l’incubo dell’infertilità, mi ritrovo ad avere speranza, speranza in una visione più naturale e vivibile per convivere e magari risolvere il mio problema trovandone la causa reale. E così mi affido alle cure di  questo specialista Omotossicologo e al suo infallibile macchinario, mi affido al dottor Avesani per bonificare alcune vecchie amalgame in sicurezza, ma soprattutto per estrarre alcuni denti devitalizzati che scopro essere spesso “il nascondiglio” di infezioni che possono scatenare l’endometriosi. Nonostante il disagio di togliere dei denti “buoni” e anche le spese per affrontare un percorso di questo tipo,( in realtà in confronto a tutte le  precedenti spese fatte in farmacia e per le visite dai vari specialisti non sono niente), mi butto in questo percorso e la mia vita ricomincia.

A fine 2011 concludo i controlli con lo specialista Omotossicologo. 

Da allora ovulazione e ciclo li supero con del semplice paracetamolo.

Da novembre  2012 sono una mamma.

 

Maria Grazia Agostini

 

 

Psoriasi , disbiosi intestinale, morbo di Basedow e amalgame

 

Tutto ebbe inizio nel 2008, all'età di ventinove anni, con irritazioni alle mani, prurito e pelle molto secca. Dopo svariate visite ed esami mi fu diagnosticata un'allergia a polvere, lattice, nickel e cromo. Per un paio di anni mi sono curata con  creme e saponi contenenti cortisone, ordinate dai dermatologi e gli allergologi che consultai per cercare di risolvere il mio problema.

Poi nel 2011 le  mie condizioni  sono notevolmente peggiorate, sulle mani si formavano delle vere e proprie infezioni, tagli profondi, e vesciche  sanguinanti.

Oltre a questo sono comparsi altri sintomi generali come: forti mal di testa, dolori alle gambe, forte senso di stanchezza e via via anche sbalzi di umore e difficoltà di concentrazione sempre più frequenti. Mi fu inoltre diagnosticato il morbo di basedow e la sintomatologia ad esso associata mi fu trattata con farmaci per la tiroide.

Infine, per non farmi mancare niente, anche l'intestino mi dava notevoli problemi; gonfiore, dolori al basso ventre mi accompagnavano costantemente, come le frequenti e prolungate infezioni da candida delle parti intime.

Parlando con un conoscente che qualche anno prima aveva avuto dei seri problemi di salute, simili ai miei, mi consigliò di rivolgermi al dottor Gobbin (Omeopata) grazie al quale in un secondo momento ho conosciuto il  dottor Avesani, Odontoiatra.

Alla prima visita, la diagnosi del dott. Gobbin fu: "INTOSSICAZIONE DA MERCURIO DOVUTA ALLE AMALGAME DENTALI" e mi invio' dal dottor Avesani per la loro rimozione.

A me questa diagnosi era del tutto sconosciuta, non nè avevo mai sentito parlare. Purtroppo presentavo numerose amalgame (tredici denti), numerosi denti devitalizzati con grosse infezioni all'apice e, a detta dei medici, questi erano la causa dei miei problemi; da anni infatti presentavo svariati problemi dentali e avevo le gengive sempre rosse, molto infiammate e sanguinanti.

Così insieme ai medici ho intrapreso un percorso durato circa 2 anni, per me faticoso sia  dal punto di vista fisico che psicologico ma pian piano con l'assunzione di medicinali omeopatici, una corretta dieta alimentare e la rimozione delle amalgame e delle infezioni  ho iniziato a vedere i primi miglioramenti.  

Quello che mi stupì da subito e' che ad ogni estrazione di dente infetto le mie infezioni genitali da candida subito migliorarono fino a sparire e che ad ogni rimozione di amalgama si ripresentavano, per un breve periodo di tempo, dei sintomi che mi avevano accompagnato gli anni precedenti ma mai associati a una patologia specifica.

Un giorno all'apertura di un dente sul quale era presente una vecchia amalgama ci fu la svolta per la soluzione del problema per il quale mi ero rivolta ai medici. A distanza di due giorni da quell'intervento le ferite sulle mie mani guarirono completamente e  mi torno' un'energia che non credevo avrei più' potuto sentire.

Oggi la mia bocca non presenta più amalgame contenenti mercurio e anche le mie mani non presentano più tagli, vesciche ed infezioni, questo mi ha consentito con il passare del tempo di guarire e di ritrovare il mio equilibrio psico-fisico.

 

Merlo Jessica.

 

Amalgama Intossicazione da Mercurio e Emicramia

 

Ho sofferto di terribili mal di testa per buona parte della mia vita e negli ultimi anni avevo una crisi in media 4 volte al mese.

La cosa peggiore era che nessun farmaco sembrava funzionare, e cosi’ le crisi si protraevano anche per 2/3 giorni, costringendomi a letto, al buio e nel silenzio piu’ assoluto. A volte erano accompagnate da vomito, quasi sempre nausea e tensione muscolare. 

Quando ho deciso che ero stanca di soffrire, mi sono fortunatamente imbattuta prima nel dott. Gobbin, esperto in Vega Test, e poi nel dott. Avesani: grazie a loro e’ emerso che le mie emicranie potevano essere provocate dall’ intolleranza a vari alimenti (primo fra tutti il frumento) ed alle vecchie otturazioni in amalgama che avevo in bocca sin dalla giovinezza.

Mi sono state rimosse le vecchie otturazioni con protocollo protetto e ho cominciato una dieta priva di frumento, zucchero bianco, solfiti e poco altro. 

Ora ho l’emicrania solo in concomitanza col ciclo mestruale, e neanche sempre. Spesso mi basta assumere un antidolorifico ai primi sintomi, e passa.

Devo menzionare e ringraziare anche il centro massaggi La Fenice, a San Giorgio in Salici (VR) che mi ha messo sulla strada giusta.

 

Silvia, 45 anni

 

 

 

 

Questo sito fa uso di cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Accettando questa informativa dai il consenso al loro utilizzo. Ok Voglio saperne di piĆ¹