Dermatologia e Omeopatia

PERCHE’ L’OMEOPATIA PER LA CURA DELLA PELLE?

La pelle rappresenta lo specchio dello stato della salute generale di una persona: di fronte ad alcuni segnali che si manifestano a livello dermatologico, è importante che il medico tenga bene a mente la loro stretta correlazione con il quadro generale del paziente, andando a investigare quello che “sta sotto” alla manifestazione. Molto spesso, invece, in dermatologia le terapie sono finalizzate alla “soppressione” del sintomo, limitandosi a “tenerlo sotto controllo” per il solo periodo della cura. Una terapia “soppressiva” potrebbe però impedire la guarigione, mascherando la reale patologia.

L’APPROCCIO DEL MEDICO OMEOPATICO ALLE PATOLOGIE DELLA PELLE

Proprio perché la pelle è l’organo più superficiale in cui può sfociare un’alterazione interna, il medico esperto in omeopatia guarderà il paziente nella sua complessità. Prescrivendo una terapia omeopatica, terrà quindi in considerazione il suo stato generale, fisico e psichico, e valuterà se e quanto la presenza di altre malattie e/o la componente psicosomatica rappresentino un evento scatenante o un fattore aggravante. I medicinali omeopatici non presentano in generale tossicità chimica, controindicazioni, interazioni farmacologiche, effetti di altre terapie farmacologiche, quando necessario. Non stupisce quindi se, da una recente indagine realizzata da Doxapharma (il cui titolo è “Medicinali omeopatici e popolazione italiana e i drivers di comunicazione per Omeoimprese”, condotta tra febbraio e marzo 2012 su un campione rappresentativo di popolazione italiana adulta) è emerso che, al secondo posto dopo il trattamento dell’ansia, gli italiani scelgono i medicinali omeopatici proprio per trattare i problemi della pelle.
 

Contattaci per informazioni o per un piano di trattamento personalizzato

Questo sito fa uso di cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Accettando questa informativa dai il consenso al loro utilizzo. Ok Voglio saperne di piĆ¹