Chirurgia guidata e protesi a carico immediato

L’implantologia classica, nata oltre quaranta anni fa, prevedeva l’inserimento di impianti attraverso un complesso protocollo chirurgico: Essendo agli albori della tecnica, bisognava attenersi a regole che imponevano i tempi e i modi per l’inserimento dell’impianto nel cavo orale ed il successivo inserimento della protesi.
Col passare degli anni, gli ulteriori studi effettuati e lo sviluppo della tecnologia, oggi l'odontoiatra in molti casi può avvalersi di un nuovo strumento: la chirurgia guidata.
La chirurgia guidata, attraverso una scansione TAC o Cone-beam , permette di pianificare un caso implantare direttamente con un programma computerizzato e di realizzarlo attraverso delle guide specifiche senza la necessità di aprire le gengive, riducendo drasticamente o addirittura annullando il dolore post-operatorio ed il gonfiore; inoltre consente, quando è indispensabile, di poter inserire la protesi già il giorno dell’intervento.
Si possono con questa tecnica sostituire o integrare da piccoli gruppi di denti a una arcata intera.
Solo con una attenta diagnosi e pianificazione del caso si può valutare se è possibile effettuare questo tipo di trattamento, al contrario di quello che viene publicizzato attaverso vari organi di informazione, non tutti i pazienti infatti possono beneficiare di questi protocolli in quanto sono necessarie condizioni specifiche per ottenere il successo di queste terapie.
per il mantenimento delle protesi gli impianti dentali richiedono, come i denti naturali, una buona igiene orale e controlli regolari presso lo studio dentistico. Attraverso una cura adeguata e controlli regolari si può assicurare il successo a lungo termine del trattamento.

Contattaci per informazioni o per un piano di trattamento personalizzato

Questo sito fa uso di cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Accettando questa informativa dai il consenso al loro utilizzo. Ok Voglio saperne di piĆ¹